“Strumenti operativi per affrontare le tematiche dell’autismo” incontro

autismo riflessione

L’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia Romagna – Ufficio V Ambito territoriale di Bologna ha organizzato un ciclo di incontri dal titolo “Le sfide dell’integrazione”.  http://bo.istruzioneer.gov.it/pagine-tematiche/integrazione/

 

Il 25 Novembre 2019 (Bologna) in particolare, è stato presentato l’incontro:

“Strumenti operativi per affrontare le tematiche dell’autismo”
Relatrici: Lorenza Bonzi ; Emanuela Tedeschi.

Riporto le prime battute iniziali, con la grande speranza  di solleticare l’interesse di insegnanti curricolari, di sostegno ed educatori  che vivono  relazioni con alunni/e autistici.

Condivido solo l’introduzione perché nel sito dell’Ufficio Scolastico Regionale c’è un grande regalo:  il video dell’intero incontro.

https://www.youtube.com/watch?v=L-twwmUMw2M&feature=youtu.be

Introduzione, parla Lorenza Bonzi:

“Si inizia con una riflessione:

“…non si è autistici a tempo determinato…
…un disturbo che perdura fino alla vecchiaia…
…conoscere e comprendere l’autismo è il primo passo…
…condividere il loro pensiero è il primo segno di rispetto…”

L’incontro è stato suddiviso in due parti:

  • informazioni circa le caratteristiche di questa patologia;
  • presentazione di strategie didattiche.

L’autismo si manifesta in

  • deficit nell’area della comunicazione sociale
    (comunicazione verbale e non verbale; avviare un’interazione e rispondere a una interazione).
  • deficit di immaginazione
    (ridotte attività e interessi; comportamenti ripetitivi e stereotipati).” 

Questo l’incipit. Fra i vari punti toccati cito:

  • anomalie sensoriali,
  • anomalie dell’attenzione,
  • strategie didattiche,
  • i rinforzi,
  • token economy,
  • task analysis,
  • come impostare il rapporto,
  • i comportamenti problema nell’autismo,
  • CAA.

 

Lascio anche la bibliografia indicata dalle relatrici:

Corso di Formazione UAT Bologna
“Le sfide dell’integrazione” 25 novembre 2019 Istituto “Aldini Valeriani”
Titolo: “Strumenti operativi per affrontare le tematiche dell’autismo”
Relatori: Prof.sse Emanuela Tedeschi e Lorenza Bonzi
Bibliografia:
– Alain Goussot “La pedagogia speciale come scienza delle mediazioni e delle differenze” Collana Paideia e Alerità 6 Aras Edizioni, 2015
– Alain Goussot “Autismo: Una sfida per la pedagogia speciale” Epistemologia, metodi e approcci educativi Collana Paideia e Alerità 1 Aras Edizioni, 2018
– Alain Goussot “Il disabile adulto” Anche i disabili diventano adulti e invecchiano. Maggiori Editore, 2009
– Giacomo Vivanti “La mente autistica” Le risposte della ricerca scientifica al mistero dell’autismo. Prefazione Sally Rogers. Omega Edizioni, 2010
– Giacomo Vivanti, Erica Salomone “L’apprendimento nell’autismo” Dalle nuove conoscenze scientifiche alle strategie di intervento. Presentazione di Stefano Vicari. Le Guide Erickson, 2016
– Olga Bogdashina “Le percezioni sensoriali nell’autismo e nella sindrome di Asperger” Ed. Uovo Nero, 2011
– Cesarina Xaiz, Enrico Micheli “Gioco e interazione sociale nell’autismo” Cento idee per favorire lo sviluppo dell’intersoggettività. Le Guide Erickson, 2013
– Paola Visconti, Marcella Peroni, Francesca Ciceri “Immagini per parlare” Percorsi di comunicazione aumentativa alternativa per persone con disturbi autistici. Collana GEA Psicologia Apprendimento Disabilità. Vannini Editoria Scientifica, 2007
– Maria Antonella Costantino “Costruire libri e storie con la CAA” Gli IN-book per l’intervento precoce e l’inclusione. Le Guide Erickson, 2011
– Linda A. Hogdon “Strategie visive per la comunicazione” Guida pratica per l’intervento nell’autismo e nelle gravi disabilità dello sviluppo. Ed. italiana a cura di Maurizio G. Arduino e Anna Kozarzewska Bigazzi. Collana GEA Psicologia Apprendimento Disabilità. Vannini Editoria Scientifica, 2004
– Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia Romagna Direzione Generale Uff.I Nota prot. 16992 del 12 novembre 2008. “Suggerimenti operativi per l’integrazione scolastica degli allievi con autismo o disturbi pervasivi dello sviluppo”.

Buona visione!