Il mago Mattia e il mistero della scatola scomparsa

0 foto in evidenza il mago mattia

Documentazione di un percorso laboratoriale che affronta la fragilità emotiva attraverso attività artistico/manuali e condivisione con il gruppo-classe.

Scheda tecnica

Il percorso si propone di sviluppare le seguenti competenze:

  • potenziare attenzione e autocontrollo;
  • creare nell’ambito delle attività uno spirito di collaborazione, rispetto dell’altro e del materiale utilizzato e condiviso;
  • acquisire conoscenze di natura procedurale;
  • comprendere le consegne date;
  • migliorare le abilità artistico/espressive;
  • acquisire o potenziare abilità fino-motorie;
  • gestire lo spazio in rapporto ai compagni;
  • utilizzare con proprietà i vari materiali;
  • discriminare percezioni tattili-visive (colori, dimensioni, liscio-ruvido, duro-morbido).

 

Materiale utilizzato:
scatole di cartone,
tempere,
pennelli a rullo,
carte e cartoncini di vario genere
colle (vinavil, colla a caldo),
polistirolo,
sassi, legnetti, conchiglie,
stoffe, nastri
plastiche di vario genere.

Attività:
Costruzione tridimensionale di nove ambientazioni che servono per illustrare una storia  dal titolo “Il mago Mattia e il mistero della scatola scomparsa” .
Ogni incontro è strutturato nel seguente modo:
1) osservazione del materiale messo a disposizione;
2) progettazione del lavoro;
3) assegnazione dei vari incarichi.

 

 

Luogo di realizzazione:
aula di artistica.

 

PERCHE’ E’ NATO QUESTO PERCORSO: documentazione del laboratorio

 

“…Un bambino creativo è un bambino felice.” Bruno Munari


Esistono persone che hanno una sensibilità così sviluppata da vivere le emozioni in modo estremamente amplificato. Se le emozioni sono negative, l’onda che li pervade, può essere “paralizzante”, può portare ad un blocco temporaneo, che non consente di svolgere alcun tipo di attività .
In questi casi è necessario trovare un luogo tranquillo all’interno del quale la persona si sente libera di sfogare la grande ansia accumulata. 
Ma in che modo si può “buttare fuori” emozioni quali : l’ansia, la rabbia, il senso di inadeguatezza?
Beh, un bambino con il quale ho condiviso un pezzo di vita scolastica, mi ha dato la sua “ricetta”inventare storie
Per questo motivo è nato  il personaggio “il Mago Mattia” che, come tutti i maghi, era munito di bacchetta magica; in seguito, attorno al mago è stata  costruita una storia.
All’ossatura della storia ci ho pensato io , ma è stata completata e arricchita dal bambino che mi ha regalato la sua  preziosa “ricetta”.
Quest’ultimo, nel corso della creazione , appariva entusiasta, ed aveva inventato molti nomi che erano legati ai suoi  stati di ansia e paura ma anche alle sue speranze; così sono nati:  il Regno di Pauropoli, la Strega Spaventina, Malvagik, ma anche Lampo di Genio e il Polipo Maiuta.
Una volta ultimata la storia, che è stata intitolata “Il Mago Mattia e il mistero della scatola scomparsa”, il bambino si è sentito così orgoglioso del suo lavoro che ha voluto immediatamente condividerlo con i compagni.  Ha preferito che la leggessi io la prima volta e intanto guardava attentamente le reazioni dei compagni che da  subito sono apparse più che positive. 
A quel punto mi è sembrato naturale coinvolgere tutta la classe e così ho organizzato un laboratorio artistico –manuale per creare le illustrazioni della storia.
La classe è stata divisa per piccoli gruppi  e ogni gruppo aveva la responsabilità di creare un setting con i vari personaggi utilizzando: plastilina, tempere, colla, carta di vario genere, pennarelli e tanto materiale di riciclo.

Naturalmente  il bambino ideatore della storia, era presente in tutti i gruppi con  il ruolo di supervisore oltre che di artista.

Ansia, rabbia, senso di inadeguatezza possono far capolino anche durante lavori “apparentemente ” rilassanti come questi, ma l’orgoglio e la voglia di vedere completata l’opera diventano efficaci sponde contenitive.
In questo modo ci  sono stati momenti veramente piacevoli  per tutti.
Una volta completate le ambientazioni, ciascun gruppo ha fotografato la propria e  le foto sono diventate le nove illustrazioni  di “Il Mago Mattia e il mistero della scatola scomparsa.

A questo punto resta solo da presentare la storia! http://www.crionda.it/site/racconti/mago-mattia-mistero-della-scatola-scomparsa/